Mani sul sedere, guarda come si scatena Adam Levine

Scatto artistico per Adam Levine che, fresco di tatuaggio ha voluto esaltare la scritta “True Love” appena incisa sulle mani appoggiandole sul sedere della moglie Behati Prinsloo. Un omaggio al loro amore, dal quale è nata una bimba, Dusty Rose Levine, e alla indiscussa bellezza della consorte, modella di professione.

C_2_fotogallery_3012377_2_image

Pieno di tatuaggi, il frontman dei Maroon 5 ha giusto trovato un posticino libero per dichiarare il suo amore a Behati. Sulle dita si è fatto incidere la scritta “True Love”, vero amore. Banale sarebbe stato mostrare solo il tattoo con un primo piano alle mani. Ma decisamente più originale e piacevole è stato posarle sul lato B della modella, appena coperto da un perizoma scuro. Immagine perfetta scattata da Milo Decruz. C’è solo da chiedersi se i fan si saranno accorti del tattoo…

Kim Rossi Stuart e Ilaria Spada, coppia innamorata a spasso col figlio Ettore

Si parlava di crisi fra Kim Rossi Stuart e Ilaria Spada, ma la coppia a dispetto delle male lingue sembra andare a gonfie vele.

2456115_1738_kim_rossi_stuart_ilaria_spada

Ilaria e Kim, sul piccolo schermo con “Maltese – Il Romanzo del Commissario” trasmesso con successo su Rai1, vengono ultimante sorpresi molto spesso insieme e stavolta sono stati fotografati da “Vero” mentre passeggiano nel verde della Capitale.
Ad accompagnarli il figlio Ettore che cade dalla bicicletta, prontamente a tornare in sella grazie al papà che accorre in suo aiuto.

Naike Rivelli sceglie il nudo integrale: “I vestiti non servono per fare il caffè”

Una delizia per gli occhi e una videomaker d’eccezione per un nuovo filmato che ha conquistato Instagram. Naike Rivelli ci ha regalato un nuovo nudo integrale mattutino.
A girare il video è stata la mamma di Naike, Ornella Muti.

41360315

La ragazza, che si è presentata come Ornella l’ha fatta, prima regala un poco elegante ‘stiracchiamento’ mattutino, poi cammina lungo il proprio appartamento, mettendo in mostra un fisico al top e un’interessante body-art, con tanto di chiave di violino all’inizio del fondoschiena. Naike si giustifica così: «Chi ha detto che servono i vestiti per preparare il primo caffè della giornata?».

Cannes, scontro tra Almodovar e Will Smith per Netflix: ecco cosa è successo

«Le nuove piattaforme digitali devono rispettare le regole. Sarebbe un paradosso che un film che vince la Palma d’oro non venga visto in sala». Così ieri in conferenza stampa Pedro Almodovar, presidente della giuria del festival di Cannes, ha spezzato una lancia in favore della decisione – valida dal prossimo anno – di non ammettere più in concorso film distribuiti esclusivamente sul web.

www.adnkronos.comgiuria_cannes2017_afp-6a66e705927a240a3b0526941808f84faf591233

«Rispetto tutte le nuove forme digitali – ha detto il regista – ma non devono sostituirsi a quelle già esistenti o alterare le abitudini degli spettatori. La dimensione dello schermo non deve essere più piccola della sedia su cui lo si vede: bisogna sentirsi piccoli e umili di fronte alle immagini di un film». Di diverso avviso Will Smith, membro della giuria, «fulminato» da un serissimo Paolo Sorrentino seduto accanto a lui: «Io ho tre figli di 24, 18 e 16 anni. Vanno al cinema due volte alla settimana e scaricano i film da Netflix. Non so cosa accada nelle altre case, ma nella mia l’arrivo di Netflix non ha avuto alcun effetto: sono due tipi di fruizione diverse, e quando vogliono sentirsi umili di fronte a certe immagini cercano il cinema, non il piccolo schermo. Netiflix ha permesso loro di guardare film che altrimenti non avrebbero mai visto. A casa mia non ha fatto altro che ingrandire l’offerta e metterli in contatto con questo mondo underground di storie a 8000 chilometri da loro».
Ma la querelle, innescata dalla presenza in concorso di due film destinati al circuito web (il fantasy Okja di Bong Joon Ho e la commedia The Meyerowitz Stories di Noah Baumbach), non si è fermata qui. E l’ultima parola è toccata al presidente Almodovar: «Tra vincere una Palma d’oro e far vedere il mio film in 190 paesi al mondo, ovviamente preferisco la seconda cosa – ha concesso – a patto però che tutti vedano il mio film sul grande schermo».
Evidentemente in minoranza, Smith si è tirato fuori con un piccolo imbarazzo dalla questione: «Sono qui per ragioni totalmente egoistiche: voglio solo imparare – ha detto – Quando mi hanno invitato ero veramente emozionato. Avevo quattordici anni l’ultima volta che ho visto tre film al giorno… Sono davvero tanti e non vedo l’ora di cominciare. Vedrò il primo film alle 8.30 del mattino, tutti i giorni. Sarò a letto in tempo tutte le sere per poi essere concentrato alla mattina. Sono serissimo».

Paola Perego, la prima foto sui social dopo lo scandalo in Rai

Paola Perego esce in pubblico per la prima volta dopo lo scandalo in Rai che le è costato la chiusura del programma “Parliamone Sabato”. Sono passati quasi due mesi dal sondaggio sulle donne dell’Est.

2445720_1253_paola_perego

Tante le polemiche seguite alla puntata e la conduttrice è finita nel mirino dei dirigenti di Viale Mazzini. Adesso sono in causa. Dopo due mesi di silenzio, sia televisivo che social, la Perego ha pubblicato una foto su Instagram che la ritrae a un evento di Lenzuolissimi a Milano. Appare sorridente e serena.

Franco Di Mare non torna a Unomattina, il post su Fb: “Con l’aiuto di qualcuno lassù…”

È passata più di una settimana da quando Franco Di Mare, il conduttore di Unomattina, è stato sostituito dal collega Marco Frittella a causa di problemi di salute. La sua assenza non è passata inosservata, tanto che i fan hanno costretto la redazione del programma a pubblicare un post per dare spiegazioni.

franco_di_mare

Dalla Rai hanno fatto sapere che il giornalista è stato ricoverato per una lombalgia e costretto a una convalescenza a letto, ma anche rassicurato che sarebbe tornato presto in tv.
Un nuovo messaggio pubblicato sulla pagina ufficiale del volto di Rai1 è arrivato a dare conferma di quanto detto in precedenza: “Amici miei credetemi, sono molto dispiaciuto di non mantenere la promessa fatta. Ma spesso tra il dire e il fare, come si dice… la schiena dà ancora qualche problemino. Spero che tra un paio di giorni, con l’aiuto della clinica, della chimica farmacologica e di Qualcuno lassù, sarò di nuovo al timone di Unomattina. Intanto i miei ringraziamenti infiniti a Marco Frittella per la sontuosa sostituzione”.